Cerca
  • Zarish Neno

Il mese del Rosario

Possiamo giudicare l'eccellenza del Rosario dall'attenzione data a questa devozione dal Vicario di Cristo. Il grande Papa Leone XIII ha emesso tredici encicliche sul Rosario e ha raccomandato questa devozione come preghiera familiare per ogni casa cattolica. Il mese di ottobre è stato selezionato appositamente come il "Mese del Rosario" e la festa del Santo Rosario è ora celebrata il 7 di questo mese. Questa festa del Santissimo Rosario ha preso la sua origine dalla grande vittoria delle forze cattoliche nel corso dei maomettani nella battaglia di Lepanto il 7 ottobre 1571. La sconfitta dei nemici della Chiesa e della civiltà era dovuta all'assistenza speciale della Madre di Dio. Il Rosario è stato recitato in tutti i paesi europei per il successo delle forze cristiane e la vittoria è stata attribuita alla Madonna, chiamata "Aiuto dei cristiani". Il Rosario è stata la grande arma contro l'eresia e l'infedeltà, ma è anche la principale salvaguardia per la pace e la santità della famiglia.


Il nostro Santo Padre (Pio X) desiderava innalzare il Rosario come baluardo contro le usurpazioni dei malvagi e contro le astuzie del diavolo finalizzate alla distruzione della santità domestica. La società dipende dalla famiglia, e se abbiamo buone famiglie, non tutti i poteri della terra e dell'inferno possono fare progressi contro la Chiesa nella sua missione per la salvezza delle anime. Vediamo alcuni paesi in cui la Fede è stata preservata nonostante tutta la furia dell'inferno e di fronte a tutti i poteri del mondo. Come possiamo giustificare tale fermezza di fronte a tali prove? Dobbiamo andare in profondità alla base delle virtù sociali per ottenere la spiegazione di tale eroismo, e quando andremo abbastanza in profondità, troveremo la santità familiare in questi paesi. Se esaminiamo ancora un po', scopriremo che il principale mezzo per preservare questa santità nella vita familiare era la pratica del Rosario come preghiera familiare.


Il grande San Domenico realizzò un'opera meravigliosa nella distruzione dell'eresia albigese. Aveva passato molto tempo in discussioni con gli eretici e, come al solito, non faceva conversioni con le sue argomentazioni. Non c'è mai stata una sola conversione fatta da argomenti o dispute da solo perché gli eretici, di regola, non desiderano conoscere la Verità. Il diavolo conosce tutte le verità della Chiesa anche meglio di molti cattolici, e tuttavia non ha alcun desiderio di servire Dio. Mentre nostro Signore stava morendo sulla Croce, pregò per i suoi carnefici e li scusò con la motivazione che non sapevano quello che facevano. La preghiera di Nostro Signore fu ascoltata e migliaia furono convertiti attraverso questo atto di perdono che non avrebbe mai ricevuto una tale grazia se il Cuore sofferente e misericordioso di Gesù non avesse pregato per loro. Gesù qui li scusa a causa dell'ignoranza, ma nel caso di molte di queste persone, la loro ignoranza era colpevole. Avrebbero potuto sapere la verità se avessero desiderato, ma assomigliavano al vigliacco, Pilato, che gli chiese: "Cos'è la verità?" ma non ha aspettato una risposta. Discutere su questioni religiose con persone esterne alla Chiesa dà ai nemici di Dio solo un'opportunità per bestemmiare e deridere le cose sante. La ragione non aiutata dalla grazia non è in grado di cogliere le grandi verità religiose contenute nella Chiesa Cattolica.


Ci si può chiedere allora che cosa dobbiamo fare per dare istruzioni a coloro che sono al di fuori della Fede? Dobbiamo, come San Domenico, insegnare la semplice dottrina cristiana e possiamo rispondere alle obiezioni e dare informazioni a coloro che sono sinceramente ansiosi di conoscere la Verità. La Chiesa si diffuse in tutto il grande impero romano pagano con la predicazione del Vangelo, aiutata dal sangue dei martiri e dalle preghiere dei fedeli. Quando una nazione o un individuo perde la fede, non è mai per ragioni intellettuali né perché non riescono ad armonizzare le credenze della Chiesa con la loro filosofia di vita. La Fede è perduta attraverso la perdita della grazia a causa dell'assenza di preghiera e attraverso la commissione del peccato. La fede in un paese è preservata dall'insegnamento della dottrina cristiana e dalle vite altruistiche dei fedeli. La santità è solo abnegazione per amore di Dio. Alcuni compiono azioni che si auto-sacrificano, ma per qualche motivo mondano, e così non è la santità. I segni della vera santità sono la preghiera, l'abnegazione e lo zelo per la gloria di Dio.

Quando San Domenico scoprì che i suoi argomenti non avevano alcun valore, ricorse alla Madre di Dio, che è sempre stata la consolatrice degli afflitti e l'aiuto di tutti coloro che portano avanti opere per la salvezza delle anime. Questa dolce madre ha detto al santo di mettere da parte gli argomenti e iniziare l'insegnamento della semplice dottrina cristiana. Il messaggio dell'Angelo a Maria fu l'inizio dell'opera della Redenzione e San Domenico insegnò alla gente a ripetere questo Saluto angelico, che immediatamente ricordò loro il grande mistero dell'Incarnazione. San Domenico subito rinunciò alle sue argomentazioni con gli eretici e cominciò a insegnare alla gente a pregare alla Madonna ripetendo l'Ave Maria. Mentre ripeteva il Padre Nostro e l'Ave Maria, insegnava alla gente in un linguaggio semplice un mistero della vita di Nostro Signore. In breve tempo le persone abbandonarono la loro eresia e tornarono ancora una volta alla pratica della loro religione. Vediamo qui l'importanza della preghiera nell'opera di salvezza. La preghiera rimuove gli ostacoli all'accoglienza della grazia e le istruzioni semplici faranno il resto. La preghiera ottiene tutto da Dio, semplicemente perché chi prega si prepara la sua anima per i semi di grazia e di santificazione, e se solo gli eretici e tutti quelli al di fuori della Chiesa potrebbero essere indotti a pregare, si sarebbero ben presto ricevere il dono della fede. L'assenza di preghiere significa assenza di grazia, e quindi i mali del peccato e dell'eresia sono tutti dovuti nel risultato finale alla mancanza di preghiera.


Non dobbiamo escludere un altro fattore nella distruzione dell'eresia albigese, e questo era il potere dell'intercessione della Madonna. San Domenico ha pregato la Madonna e ha insegnato alla gente a farlo. La Madonna è il legame che lega l'anima a Gesù. È anche il legame che lega ciò che lega intere nazioni a Gesù, e così abbiamo un'altra spiegazione del meraviglioso successo di San Domenico. Coloro che invocano l'aiuto di questa Santa Madre hanno successo perché le sue preghiere sono così potenti da poter sconfiggere tutti i poteri dell'inferno e tutti gli stratagemmi degli uomini malvagi. È degno di nota anche il fatto che l'Ordine di San Domenico è rimasto così fedele alla Chiesa durante il periodo della Riforma. Ciò è dovuto alla devozione al Rosario e alla fedeltà all'insegnamento della dottrina cristiana ordinaria ai fedeli. San Tommaso, che era forse dopo San Domenico il più grande gioiello dell'ordine domenicano, aveva semplificato la filosofia e la teologia della Chiesa che, quando il tempo della prova è venuto, i figli di San Domenico erano pronti a dare una spiegazione semplice di tutte le verità della Chiesa, e in questo modo furono in grado di confondere tutti i trucchi degli eretici.


Il Rosario è stato la grande salvaguardia di intere nazioni durante i periodi di tempesta e stress quando i lupi eretici minacciavano di divorare i fedeli figli di Gesù e Maria. Quando i sacerdoti venivano messi a morte, era praticamente impossibile preservare la Fede per la mancanza di assistenza dei Sacramenti e per l'assenza di istruzioni religiose. La devozione al Rosario ha mantenuto la fede in interi paesi e non abbiamo motivo di sorprenderci. Le semplici meditazioni del Rosario sulla vita di Gesù e di Maria e la considerazione di un mistero della fede mantenuto la conoscenza delle verità soprannaturali prima che le menti dei fedeli, e le preghiere o la ripetizione del Padre Nostro e l'Ave Maria hanno fatto ricordare la gente del saluto angelico e della Provvidenza di Dio, mentre al tempo stesso preparava l'anima e otteneva la grazia mediante il potere dell'impetrazione, o dalla sua efficacia come preghiera. Questa devozione del Rosario è stato il grande segreto della santità familiare e quindi è stata la fonte delle vocazioni e di gran parte della santità della Chiesa. La vocazione viene dalle case in cui Gesù e Maria hanno un posto di rilievo e in cui la famiglia è santificata ogni sera dalla recita del Rosario, che attira le benedizioni e la protezione di questa dolce Madre.


Intendiamo per bontà nelle famiglie, virtù soprannaturale. Molte famiglie possono essere rispettabili e possono godere della benevolenza dei loro vicini, ma la loro bontà può essere puramente o in gran parte naturale e non tener conto dell'eternità. Alcuni sono qui confusi e possono tendere a copiare la naturale bontà degli altri perché non riescono a distinguere tra il naturale e il soprannaturale. Alcuni si chiedono perché i mondiali prosperano, mentre i buoni devono soffrire. Ciò confonde nuovamente il naturale e il soprannaturale. Quelli di questo mondo, o coloro che agiscono come se questo mondo fosse l'unico mondo, possono prosperare e essere rispettati in questo mondo, e Dio dà loro questa ricompensa per le loro buone opere naturali. Ma qui non si fa parola delle ricompense soprannaturali dell'eternità, che superano nessuna delle gioie passeggere di questo mondo. Nostro Signore non ha mai promesso ricompense mondane ai suoi seguaci. Gli amici di Gesù possono ricevere i doni di questo mondo, ma questi sono solo fortuiti. Nostro Signore consigliò ai suoi amici di deporre "tesori in Paradiso dove non possono essere distrutti e laddove i ladri non rubano. Il centuplo promesso anche in questa vita non può necessariamente consistere in ricchezza o onori. Può e generalmente consiste in benedizioni, che portano vera pace dell'anima e prevengono molte disgrazie. Ma la ricompensa soprannaturale promessa a coloro che cercano prima il Regno di Dio inizierà sulle rive dell'eternità e non finirà mai. Il Rosario familiare impedirà quegli infelici eventi nella casa che causano una tale tristezza sia per i genitori che per i figli e che spesso finiscono con la distruzione del vincolo matrimoniale. Il Rosario familiare è una delle migliori preghiere della Chiesa. La preghiera ha lo scopo di elevare la mente a Dio e di allontanare i nostri pensieri dagli affari di passaggio di questo mondo. Il Rosario è una lunga preghiera che attira la nostra attenzione per un tempo sufficiente di lasciare da parte le nostre preoccupazioni mondane, e ciò è positivo sia per il corpo che per l'anima. Si può dire durante un viaggio o anche quando è impegnato nelle nostre occupazioni che non richiedono tutta la nostra attenzione. Le indulgenze del Rosario sono così grandi che i fedeli dovrebbero fare uso di questa devozione per il sollievo delle anime del Purgatorio. Il Rosario è la devozione che appartiene in particolare alla Madonna. Nessuno che desideri l'aiuto della Madonna trascurerà il suo Rosario.


** Questo articolo è un pezzo preso dal libro The Mother of God and Her Glorious Feasts di Fr. H. O’Laverty, B.A. L'ho tradotto in italiano per condividerlo con tutti voi**

#Ottobre #ilmesedelRosario #SantoRosario #MesedelRosario #SanDomenico #Madonna #laMadonna #Fede #Cattolica #ChiesaCattolica

2 commenti